Accade in diocesi

Quali film per i ragazzi? Educare i giovani attraverso il cinema

 

Secondo ciak per Dentro il cinema 2011. E’ giunto infatti al suo secondo incontro il corso di formazione per animatori di cineforum e “semplici” appassionati di film, organizzato dal Centro diocesano di pastorale giovanile di Firenze in collaborazione con l’ANCCI Toscana (Associazione Nazionale Circoli Cinematografici Italiani).

Martedì 15 novembre è stata la volta di Giuliano Fontani che ha affrontato il tema Quali film per i ragazzi? Educare i giovani attraverso il cinema. Fontani, responsabile di Junior Cinema Toscana (movimento organizzato dalla Delegazione dell’ ACEC della nostra regione) ha messo in evidenza che «mai come prima i giovani fruiscono oggi del linguaggio audiovisivo, e questo grazie al cinema, la televisione, Internet». Nonostante ciò essi sono, nella maggioranza dei casi, completamente privi di conoscenze a riguardo:«Educare al linguaggio audiovisivo, con tutto quello che ne consegue, è – ha affermato il relatore – una delle principali sfide educative del nostro tempo». Occorre dunque far acquisire ai più giovani le capacità necessarie per leggere e valutare criticamente un audiovisivo, portandoli da un “livello immediato” in cui di un opera ci si limita a prendere in considerazione le immagini, i suoni presentati e la storia narrata, fino ad arrivare al livello mediato, nel quale si colgono gli aspetti tematici e il modo con cui sono stati realizzati, e quello profondo, dove si rivela l’idea di fondamentale, che ha condizionato le scelte tematiche ed espressive.

Un momento dell'incontro

E’ importante ricordare che non tutti i film con argomenti che concernono i ragazzi sono da ritenere film per ragazzi, che devono invece essere pensati per loro ed avere come requisiti di base un linguaggio semplice (facile lettura e comprensione) e tematiche coinvolgenti per la loro età. Proprio su questo aspetto Fontani ha spiegato:«Il termine “ragazzi” è molto generico perché indica una fascia di età che può andare (in termini di fruizione di film) da 5 a 20 anni. Occorre essere più precisi, in quanto un film che può essere adatto o interessante per ragazzi di 18 anni, può non esserlo per ragazzi di 10. I gusti, i modi di pensare, di fruire cinema e gli interessi possono essere talora anche opposti». Junior Cinema Toscana indica tre fasce di età ed in rapporto a queste suddivide i film ritenuti appropriati ai “ragazzi”: baby (fino ad 11 anni), teen (fino a 17 anni), young (sopra i 17 anni). «Il criterio base – ha aggiunto il relatore – è che non dobbiamo scegliere il film perché piace a noi, ma perché risponde ai requisiti per essere presentato ai ragazzi e, in base questo, lo riteniamo utile per l’obiettivo (formativo, educativo, culturale, di intrattenimento etc.) che ci prefiggiamo».
Fontani ha infine suggerito alcune strategie operative per una visione guidata di un film con i giovani: preparare, ad esempio, una presentazione, una scheda esplicativa e, se ci si trova in ambito scolastico, fornire ulteriore materiale informativo di supporto alla didattica.
Per approfondimenti ed indicazioni sul tema “cinema e ragazzi” c’è Junior Cinema che organizza proiezioni di film adatti ai più piccoli, incontri e corsi sull’educazione al linguaggio cinematografico. Un importante risorsa è poi il catalogo, costantemente aggiornato, di film con relative schede che può essere consultato sul sito http://www.anccitoscana.it alla voce Junior Cinema.
Il corso si concluderà Martedì 29 novembre alle 21,15 sempre presso la parrocchia B.V.M. Madre delle Grazie all’Isolotto (via delle Mimose, 14). In questa occasione, che prevederà anche un momento laboratoriale, il critico cinematografico, noto ai lettori di Toscana Oggi, Francesco Mininni illustrerà le strategie più opportune per organizzare ed animare un cineforum.

                                                                                                                              Stefano Liccioli
                                                                                     (da “Toscana Oggi – Osservatore Toscano” – 27.11.2011)

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: