In scena la fede!

Giorgio La Pira, il sindaco santo – Il racconto e le immagini

«Giorgio La Pira, il sindaco Santo» è  il titolo dello spettacolo che i giovani della parrocchia di San Bartolo a Cintoia hanno rappresenteranno presso il loro teatro, sabato 17 marzo alle 21.

Così hanno raccontato la loro avventura teatrale su “Toscana Oggi – Osservatore Toscano” (18/03/2012):

Giorgio La Pira ancora non è santo, ma un’opera teatrale su di lui rientra ugualmente bene nella rassegna teatrale “In scena la fede”, promossa dal Centro Diocesano di Pastorale Giovanile.  Perché La Pira è stato davvero un testimone esemplare della fede in Dio e non stupisce dunque il soprannome datogli: il “sindaco santo”.

Scopo della rappresentazione è riscoprire la storia recente, e meno, attraverso i personaggi importanti della nostra città, personaggi che hanno speso la loro vita per creare una società migliore, che hanno lasciato un’eredità di insegnamenti e di messaggi importantissimi ancora oggi, ma che il passare del tempo, purtroppo, tende a ricoprire col velo della dimenticanza.                                                                      

Dare voce a queste persone, conoscerle più approfonditamente e riproporle agli spettatori attraverso letture animate, immagini e musica, è ciò che un gruppo di giovani della nostra parrocchia sta facendo da alcuni anni.  E’ un’attività che con tutta l’esuberanza e la fantasia proprie dell’età, il gruppo svolge  nell’ottica del servizio e del dono.  Sì, è stato veramente un servizio e un dono per la comunità parrocchiale poter riscoprire figure come don Giulio Facibeni, Santa Maria Maddalena de’Pazzi e Giorgio La Pira.                        

                                                                                                                                                                     Ripercorrere le loro storie non è stato solo un arricchimento culturale, ma soprattutto un cammino di fede:  riflettere  sul tema della Provvidenza, sull’amore incondizionato verso Dio, sulla presenza costante di Dio nella storia degli uomini, sollecita a rivedere la propria vita alla luce di questi esempi ed accresce la fiducia e la speranza nel  futuro. E’ stato possibile allestire gli spettacoli grazie all’amico Riccardo Bigi, autore di tutti i testi, il quale ha sostenuto e aiutato  il gruppo giovani nell’intraprendere questa “avventura teatrale”. Ringraziamo anche la Diocesi che attraverso il concorso “In scena la fede” ci incoraggia a proseguire e a migliorarci.                                                                                                                                                                                                 Così, incontro dopo incontro, prova dopo prova, fatta al termine di giornate di studio o di lavoro, ha preso forma lo spettacolo:  si è formato un gruppo musicale (Miriam, Alessandro, Luca Giuliani) per la scelta e l’esecuzione dei brani,  un  gruppo di lettori (Daniele, Eleonora, Marco,Elena, Simone, Lorenzo) i tecnici (Luca Bettini e Francesco) per la messa a punto delle luci e delle proiezioni e tutti insieme hanno lavorato alla rappresentazione.                                                                 

Ecco quindi le voci di questi protagonisti. Per Simone, «il sacrificio di trovarsi per fare le prove è largamente ripagato dal piacere di stare insieme, dall’immancabile scambio di battute e di allegria». Eleonora fa notare:«Le rappresentazioni sono un’occasione preziosa per riscoprire personaggi importanti della nostra città, che non si studiano a scuola e che sono quasi del tutto sconosciuti specialmente ai giovani».                                                                                                                  

Daniele, che nello spettacolo dà voce a Giorgio La Pira (non senza una buona dose di emozione), confessa:«Sono rimasto affascinato dal modo in il mio personaggio riusciva a leggere la storia o, come la chiamava, “la storiografia del profondo”:Come le acque dei mari appaiono agitate in superficie, ma nel profondo sono governate da potenti correnti, così anche nel profondo della storia umana, così agitata nella  superficie vi sono misteriose e profonde correnti che trascinano in un senso ben preciso: verso l’unità e la pace. Bisogna saperle individuare”. Certo che ne aveva di speranza questo uomo».                                                                                                           

 Eleonora dice:«Ho trovato strabiliante e ancora attualissimo il pensiero di La Pira sulla pace: la pace deve essere non solo tra “i figli di Abramo” ma fra tutti i popoli, come un arcobaleno che avvolge il mondo e segna la fine di tutte le guerre, per sempre».                                                                 

Luca, che segue con Francesco la parte tecnica, aggiunge:«Vedere le immagini originali di Giorgio La Pira e del suo tempo è stato come entrare in un libro di storia e dar vita alle parole. Le foto fanno scoprire quelle emozioni che spesso le parole non sanno comunicare. Ad esempio il sorriso del “sindaco santo” è contagioso e, a mio avviso, vuol dire molte cose».                                                                                                

Importante il contributo di Alessandro e gli degli altri ragazzi del gruppo musicale che suoneranno e canteranno, arricchendo a loro modo la rappresentazione.                                                                                                                                                  Infine Angela, Cristina e Renza che, anagraficamente un po’ più grandi, hanno avuto il  compito di aiutare i giovani ad allestire lo spettacolo, a preparare articoli, locandine e cartelloni. Angela Fornaciari

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: