In scena la fede!

Passi di Luce…dall’incontro con Chiara Badano – Il racconto e le immagini

Domenica 20 maggio la compagnia “Passi di Luce”, formata dai giovani della parrocchia di S. Verdiana a Castelfiorentino hanno rappresentato lo spettacolo “Passi di Luce…dall’incontro con Chiara Badano”. Così hanno presentato la loro opera su “Toscana Oggi – Osservatore Toscano”:

Ultimo in programma per la rassegna “In scena la fede”, ma, come confidano i giovani protagonisti, «speriamo non l’ultimo nella premiazione del concorso!», “Passi di Luce” nasce all’interno del gruppo giovani della Parrocchia di Santa Verdiana a Castelfiorentino. Il testo è scritto dai ragazzi stessi, che si sono avvalsi delle testimonianze e degli scritti emersi durante il processo di beatificazione di Chiara Badano, giovane focolarina morta nel 1990 e innalzata agli onori degli altari il 25 settembre 2010, ma anche della loro esperienza, dei loro talenti e di tanta creatività.                                                   

«Abbiamo conosciuto la figura di Chiara pochi mesi dopo la sua beatificazione, tramite la visione di alcuni video, ma abbiamo avuto modo di approfondire e conoscere meglio la sua storia grazie ad un pellegrinaggio, organizzato dalla nostra parrocchia a Sassello, paese dove  Chiara è nata e vissuta», racconta Fabiola, 18 anni, una delle ideatrici e sceneggiatrici del recital. «L’incontro con Giuliano Robbiano, caro amico di Chiara – il quale le è stato vicino negli ultimi anni della sua vita-, con la compagna di scuola Daniela e con Ruggero Badano, il padre di Chiara, ci hanno davvero lasciato il segno! Entrare nell’asilo dove lei andava da piccola è stato emozionante e anche la visita alla sua tomba, che è così luminosa e colma di fiori, ma l’emozione più grande l’abbiamo provata entrando nella sua stanza. Ogni cosa lì parla di lei e tutto è rimasto esattamente uguale a 22 anni fa. Non posso dire con certezza cosa ho provato, ma il pellegrinaggio a Sassello ha voluto dire tanto per me. Una volta tornati a casa, ne abbiamo parlato e ci siamo rese conto che era necessario portare testimonianza dell’amore di Dio attraverso questa “nuova amica”.                                                                                                                                                                                         Da qui l’idea di farne un recital. Ai giovani della nostra parrocchia la proposta è piaciuta molto, tanto che in moltissimi ci siamo impegnati per la realizzazione di questo progetto -più di 50!- e ci siamo costituiti Compagnia Teatrale Amatoriale, che ha preso il nome proprio da questo spettacolo. Il nostro scopo, attraverso canti e balli, è stato quello di cercare di trasmettere le stesse emozioni che abbiamo provato noi, poiché sono inspiegabili a parole, ma soprattutto abbiamo voluto far conoscere l’esempio di santità di una ragazza che non faceva altro che vivere il Vangelo e amare la vita in quanto dono prezioso di Dio». «Nessuna di noi si sarebbe mai aspettata che dalla nostra, diciamo timida, idea venisse fuori tutto questo!», continua Laura, 23 anni. «L’impegno che tutti ci hanno messo è la cosa che più mi ha colpito. Non c’è la voglia di apparire ma di creare insieme, come una squadra, qualcosa che trasmetta un  messaggio grande, in cui davvero ognuno di noi crede. Ci è piaciuta poi anche l’idea di partecipare ad un concorso! Il ritrovarsi, il vivere insieme dei momenti di gioia fanno parte di un modo sì di mettere in scena la fede, ma non solo sul palco… anche nella nostra vita!».                                                                Noemi, 17 anni, interpreta proprio il ruolo della protagonista, la beata Chiara Badano. «Interpretare Chiara per me è stata una continua emozione. All’inizio, quando abbiamo steso la bozza del copione, speravo tanto che questo ruolo fosse affidato a me, però al tempo stesso non volevo entrare in conflitto con nessuna delle “Aspiranti Protagoniste” ed è per questo che pregavo Chiara affinché fosse scelta la persona più adatta… Quando mi hanno assegnato il ruolo, il mio cuore si è riempito di gioia e con entusiasmo ho accettato subito. Quando sono sorte le prime difficoltà credevo di non farcela, di non essere in grado, ma poi ho pensato che se avessi rinunciato sarebbe stato un gesto egoista e ingiusto nei confronti di tutto il gruppo. Ogni domenica ho pregato che proprio Chiara mi desse la forza e il coraggio di fare bene questo spettacolo, perché so che su di lei posso sempre contare. Tanta forza me l’hanno data anche i miei amici che ad ogni prova mi hanno incoraggiato. Da quando ho conosciuto meglio Chiara Luce il mio rapporto con lei é diventato strettissimo: quando qualcosa mi va male la prego, mi confido con lei; mentre se qualcosa mi va bene, ovviamente ringrazio Dio, ma poi ringrazio anche Chiara. Credo proprio di aver trovato una nuova amica in lei». Il recital mette proprio in scena il frutto di questo incontro dei ragazzi con la figura di Chiara, nella freschezza delle loro emozioni e dei loro pensieri, uniti all’intensità delle parole e dei gesti che la giovane beata ha lasciato impressi nel cuore di chi l’ha conosciuta. Le coreografie dello spettacolo sono tutte  originali, ideate da Jessica, Benedetta e Marta, tre giovanissime appassionate di danza; i canti sono  ripresi in parte dal CD uscito per la beatificazione, altri sono stati invece scritti dai protagonisti stessi e sono dunque inediti. Il luogo del recital sarà il Ridotto del Teatro del Popolo che vedrà in scena due spettacoli il 20 maggio, uno alle ore 17 e uno alle 21, con il Patrocinio del Comune di Castelfiorentino. “Passi di Luce” replicherà il 27 maggio alle ore 21 presso i locali della parrocchia di Santa Maria della Marca, sempre a Castelfiorentino. Una piccola anteprima su http://www.youtube.com/watch?v=YEbGBe2Ia5U&feature=share&fb_source=message        (Elena Verdiani)

Altri momenti dello spettacolo:

 

Discussione

27 pensieri su “Passi di Luce…dall’incontro con Chiara Badano – Il racconto e le immagini

  1. orgogliosa e soddisfatta del nostro recital!!!!!! Farne parte è stato proprio uno SPETTACOLO!!!🙂

    Pubblicato da Evere Lola Russo | 31 maggio 2012, 00:06
  2. Ho la fortuna di far parte della Compagnia Amatoriale ”Passi di Luce” e di aver interpretato proprio il ruolo della Beata Chiara Luce Badano e vorrei ringraziare , anche se già fatto un milione di volta, i miembri di questo Meraviglioso gruppo per la splendida collaborazione e per la gioia che mi hanno trasmesso.Non finirò mai di ringraziarvi tutti! Vi voglio davvero bene! :-*
    Ps: Tutti noi speriamo di avervi trasmesso il messaggio che ci ha Donato Chiara Luce,con la gioia che Chiara stessa ci ha trasmesso a noi giovani in visita a Sassello 🙂

    Pubblicato da Noemi Tessitore | 31 maggio 2012, 14:21
  3. Sono stato a vederli, questi son davvero bravi! Vinceranno per forza!

    Pubblicato da Niccolò Taddei | 31 maggio 2012, 14:51
  4. A parte la normale felicità per essere riusciti a realizzare uno spettacolo così, che non è proprio semplicissimo, è bello vedere come siamo riusciti a trasmettere un messaggio di fede e speranza ne Signore. Questa è la cosa più importante!
    Ah, e ovviamente vinceremo….🙂

    Pubblicato da Tommaso | 31 maggio 2012, 18:51
  5. Ho visto lo spettacolo e ho fatto anche le foto , devo dire che mi è piaciuto molto ed è stato pieno di spunti di riflessione per i giovani cristiani , la vita di Chiara è sicuramente un modello da seguire perchè è una figura piena di entusiasmo , di felicità e di gioia e questi ragazzi sono stati molto bravi a trasmettere tutto questo .

    Pubblicato da Francesco Nigi | 31 maggio 2012, 19:35
  6. è stato uno spettacolo coinvolgente che ha rappresentato e trasmesso a pieno le emozioni una storia commovente..bravi davvero😉 alessia e giacomo

    Pubblicato da Alessia Simonetti | 31 maggio 2012, 19:35
  7. Tutta la nostra famiglia ha visto una rappresentazione dello spettacolo, che è riuscito a coinvolgere e entusiasmare tutti, dal grande papà al piccolo Simone. Ci ha emozionato tanto vedere tutti questi giovani uniti insieme nella realizzazione di questo progetto, a cui hanno dedicato tantissimo del loro tempo libero. Ci hanno fatto conoscere una persona che non conoscevamo, sono riusciti a trasmetterci il grande messaggio cristiano e ci hanno fatto divertire. Complimenti ragazzi!

    Pubblicato da Daniela Cagnoni | 31 maggio 2012, 19:43
  8. è stata davvero una bella esperienza, poter mettere in scena la storia di Chiara, una storia che fin da subito, colpisce nel profondo. E poi, questa è stata anche un’occasione per creare un bel gruppo, nel quale si respira un bel del clima armonioso. Un gruppo che, nonostante le difficoltà che in alcuni momenti lo ha sconfortato è riuscito con tanto impegno a realizzare un bello spettacolo, facendo così conoscere Chiara ,a tante persone che di lei non avevano mai sentito parlare. Speriamo di essere riusciti ,anche con il suo sostegno, a trasmettere al nostro pubblico il suo messaggio e tutto quello che lei ha saputo donarci. =)

    Pubblicato da Paola Turini | 31 maggio 2012, 19:52
  9. complimenti siete stati bravissimi

    Pubblicato da Valmir Guraj | 31 maggio 2012, 19:54
  10. sono stati molto bravi , il musical mi è piaciuto tantissimo

    Pubblicato da Giacomo Nigi | 31 maggio 2012, 20:25
  11. ma come saranno stati bravi questi ragazzi???? mi piacerebbe tanto conoscerli di persona e spero tanto che diventino famosi portando il loro spettacolo in tutt’Italia!!! a parte gli scherzi, spero di poter continuare ancora qst cammino di “luce” insieme a tutti ragazzi❤

    Pubblicato da Marialuisa Allegra ヅ | 31 maggio 2012, 20:25
  12. Sono stata volentierissimo a vedere il musical e mi è piaciuto da impazzire!!! è stato intenso ed emozionante: si capiva che chi l’ha pensato e messo in scena ha veramente vissuto (e credo viva ancora) tutti i sentimenti espressi durante la rappresentazione. Non credo sia stato facile rappresentare un messaggio così forte: la voglia di vivere di una ragazza così giovane che va a braccetto con la sua morte serena, in pace. Sono riusciti a mostrare (e qui un riconoscimento particolare va a Noemi Tessitore…) come la forza sovrumana di affrontare i momenti più difficili venga proprio da una Persona non molto “normale”, che ci ha fatti più forti di quanto possiamo immaginare…

    Pubblicato da Eleonora Zanzi | 31 maggio 2012, 20:27
  13. Lo speriamo tutti Mari !❤ Seguendo i Passi di Chiara!
    […] Ci sono passi…diversi dagli altri…che quando li vedi…ti invitano ad un cammino tutto speciale… Sono i passi di una santità che dipinge la storia di colori e la guida in un percorso in salita. Sì…ci sono passi senza méta..Passi che si muovono verso il Cielo,passi piccoli, passi grandi,passi nella notte e PASSI DI LUCE!

    Pubblicato da Noemi Tessitore | 31 maggio 2012, 20:31
    • Grazie a Questo meraviglioso Spettacolo,Ho capito che La vita Va vissuta..Secondo per Secondo..Non da soli .
      Chiara è Una Ragazza Meravigliosa e Fin da bambina Seguiva A piccoli passi.. Gesù Fino alla Sua Morte
      Questo spettacolo Mi è piaciuto molto e Spero anche io di Poter Seguire DEGNAMENTE Gesù senza perderle Mai la “traccia”.

      Pubblicato da Martina Ulivieri | 31 maggio 2012, 20:58
  14. Aldilà della bellezza dello spettacolo,volevo sottolineare la complicità che c’era fra quei ragazzi. Una cosa che difficilmente si vede in altri spettacoli. Non saranno attori,non conosceranno le tecniche del teatro,ma vi assicuro che sanno trasmettere emozioni. Hanno messo in scena una storia conosciuta da pochi(praticamente da nessuno)e sono riusciti a coinvolgere il pubblico…… Sembrava che tutta la platea facesse parte della scena. Un’atmosfera indescrivibile!

    Pubblicato da Stefano mori | 31 maggio 2012, 20:46
  15. Magnifici,strepitosi,sontuosi, e altri aggettivi superlativi che non vi sto qui ad elencare per descrivere questi ragazzi!
    Devo dire che però la cosa più bella e secondo me più importante è stato vedere la coesione di gruppo che si respirava tra di noi prima,durante e dopo lo spettacolo, anche perchè mettere d’accordo 50 cervelli non è mai facile,e tutto questo è stato possibile grazie a Chiara! L’obiettivo era cercare di farla conoscere ad altre persone che di lei non sapevano niente e penso proprio che ci siamo riusciti!

    Pubblicato da Alessio Allegra | 1 giugno 2012, 12:11
  16. Come ho già detto a molti… L’unità nel gruppo è stato il dono più bello che ci ha fatto Chiara Luce; lei che viveva la spiritualità del Movimento dei Focolari, l’ideale dell’essere UNO, non poteva donarci cosa più bella di questa!

    Pubblicato da Elena | 1 giugno 2012, 12:41
  17. Veramente faccio i miei complimenti a tutti dal più piccolo al più grande!!!! TASSO E FIORAVANTI THE BEST….

    Pubblicato da DANIELE | 1 giugno 2012, 13:55
  18. LO RIBADISCO SPERO CHE QUESTO RECITAL POSSA ANDARE MOLTO LONTANO ANCHE AL TEATRO A FIRENZE CIAO DANIELE FIORAVANTI

    Pubblicato da daniele fioravanti | 1 giugno 2012, 14:52
  19. Ho provato una gioia immensa nel vedere con quanto cura, amore e passione i giovani della parrocchia abbiano messo in scena gli aspetti essenziali della figura di Chiara Luce, una ragazza che ha fatto della sua vita una continua lode al Signore… un grande lavoro, una grande passione, una grande unità!!! Un musical che mi ha veramente toccato il cuore!!! Che dire ancora… STRAORDINARI!!!

    Pubblicato da Lara | 1 giugno 2012, 14:56
  20. Grazie A questo meraviglioso Spettacolo creato da i Ragazzi..Ho capito che la Vita va vissuta Secondo Per Secondo Non da soli.
    Chiara è una Meravigliosa Ragazza che Fin Da Piccola Seguiva a Piccoli Passi Gesù..Quei passi non Erano DEI PASSI INSIGNIFICANTI..Quei passi erano passi di Luce, Perchè Grazie Ai suoi amici e alla Sua famiglia ha Capito che la Vita non và vissuta non con Egoismo e Menefreghismo Ma con Dolcezza e Purità..
    Io credo che le Parole più importanti che Lei abbia Detto Fino Alla sua Morte siano State : “Se lo Vuole Gesù Lo voglio anche Io”.
    Non tutti l’avrebbero Detto,Non tutti si sarebbero Arresi così a Una malattia del Genere..Lei Si,Io Non ho parole per descrivere L’emozione che ho Provato quando Ho visto Questo Spettacolo.. Spero anche io di Poter seguire Gesù, Senza Mai perderne mai la traccia.

    Pubblicato da Martina Ulivieri | 1 giugno 2012, 21:04
  21. Questo spettacolo lascia sicuramente un segno indelebile nel cuore di ciascun spettatore, sicuramente un segno diverso a seconda della sensibilità e della storia personale di ognuno, è però impossibile non rimanere emotivamente coinvolti. Merito di Chiara Luce e della sua vita vissuta pienamente fino in fondo per amore del Signore, merito dello spirito del Focolare che animava Chiara, la sua famiglia e i suoi amici, merito dello Spirito Santo che ha permesso miracoli del genere, ma in questo caso merito soprattutto di tutti i membri di questa compagnia teatrale, che ha ideato, scritto, interpretato e messo in scena questo spettacolo con passione e spirito di unità e collaborazione. Questo è il fatto più straordinario: guardandolo, si capisce che gli attori non recitano, vivono il messaggio di Chiara … l’hanno conosciuta, apprezzata, ammirata e vogliono trasmettere a tutti il suo amore. E agli spettatori non resta che lasciarsi “travolgere” da tutto questo amore … GRAZIE!

    Pubblicato da Maria Assunta | 5 giugno 2012, 22:00
  22. VINTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    Pubblicato da TOMMASO | 10 giugno 2012, 01:27

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: