Anno della Fede

Credo! – Il viaggio in Albania raccontato alle Clarisse

Martina e Teresa sono due giovani della parrocchia di Dicomano. Nella scorsa estate, insieme ad altri loro coetanei, hanno preso parte al viaggio in Albania sulle orme di Madre Teresa promosso dalla Caritas diocesana e dal Centro diocesano di Pastorale Giovanile. Per loro, come per gli altri partecipanti, si è trattato di un’esperienza forte, di quelle capaci di lasciare il segno. L’incontro con una terra e la fede del suo popolo, a tratti robusta e radicata a dispetto di tanti anni di feroce persecuzione, ha portato tutti a confrontarsi con la propria. Il gruppo è tornato spesso a riunirsi. Lo ha fatto anche lo scorso 12 gennaio, alla vigilia della Giornata Mondiale delle Migrazioni, con una memoria, una visita, un incontro un po’ speciale. Presso un monastero di clausura si sono presi il tempo di raccontare la propria esperienza e hanno accettato di lasciarsi interrogare sulla propria fede. E’ venuto spontaneo il dialogo, uno scambio vicendevole circa i desideri e le motivazioni del cuore. Dal monastero, è inutile dirlo, tutti siamo ripartiti confermati nella fede. Un dono di Dio. (d.A.)
albania in monastero
FIRENZE, 12 gennaio 2013 – Se dovessimo scegliere una parola per descrivere questa giornata, la parola giusta sarebbe condivisione. Da una parte noi giovani che abbiamo partecipato l’estate scorsa al pellegrinaggio in Albania, dall’altra le Sorelle Clarisse di Sant’Agnese d’Assisi di Firenze: due esperienze di vita che si sono incrociate. Era desiderio delle Sorelle ascoltare da noi giovani di questa avventura in terra albanese che ci aveva sorpreso regalandoci tanto e che tanto ci regala ancora. Infatti rivivendo quelle giornate mostrando loro il video che le racconta e soprattutto parlando con le Sorelle, sono stati svelati ancora nuovi aspetti che forse avevano bisogno di tempo, o forse meglio delle domande giuste per venir fuori. Le domande delle Clarisse sono state così puntuali e profonde che ci hanno spinto a riflettere meglio prima sulla nostra esperienza in Albania e andando oltre su cosa sia la fede, potendo così confrontare la nostra con la loro. Quando poi sono state le Clarisse a rispondere alle nostre domande, a condividere con noi la loro vocazione è stato bello ritrovare in loro lo stesso spirito, lo stesso sguardo colmo di felicità e di amore per il prossimo che avevamo incontrato nelle Sorelle Clarisse di Scutari, in Albania. Un bell’incontro segnato anche da due momenti di preghiera, i vespri e l’Adorazione Eucaristica con il Cardinale Piovanelli. Avevamo paura che l’avventura in Albania rimanesse solo una bellissima esperienza che avrebbe forse cambiato e segnato solo noi che l’ avevamo vissuta, ecco invece che guardando negli occhi le Clarisse ci siamo accorti che quello che avevamo fatto le entusiasmava e le colpiva profondamente; la terra e lo spirito albanese ci sono sembrati così nuovamente forti e vicini.
 
Martina Bacciotti e Teresa Santoni
Toscana Oggi 4/2013 – L’Osservatore Toscano, pag. V

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: