Anno della Fede

Credo! – FUCI: Crescere nella fede, impegnati nel mondo

CDG.Grafica.Anno della fedeHo contattato Martina Ricci poco dopo la sua elezione a presidente della FUCI fiorentina, responsabilità che condivide con Jacopo Grotti. Quando le ho chiesto se era disposta a condividere sulle pagine del settimanale qualcosa del percorso con cui i nostri giovani “fucini” affrontano l’Anno della Fede, ha subito accettato con entusiasmo. Dall’accoglienza della proposta è trascorso giusto il tempo necessario affinché una giovane penna, quella di Maria Benedetta Michelazzo, firmasse il pezzo che leggerete. I giovani della FUCI ci ricordano che la fede non cresce in serra e non può essere ridotta alla stregua di una pianta ornamentale; ha sempre a che fare con la vita. Essere giovani universitari significa attraversare un tempo prezioso della propria esistenza; viverlo da credenti in Cristo può rivelarsi affare impegnativo. E’ bello però cogliere, anche nella semplicità delle loro brevi parole, che non c’è sfida più bella del prepararsi ad affrontare da protagonisti il mondo che li attende, forse non sempre a braccia aperte, eppure bisognoso dei loro talenti e della loro autentica e sincera testimonianza di fede. (d.A.)

La FUCI (Federazione Universitaria Cattolica Italiana) è una federazione di gruppi di studenti universitari cattolici presenti in molti atenei italiani; è stata fondata nel 1896 e da allora i suoi aderenti si impegnano in un cammino di ricerca spirituale, ma anche culturale e politica.

L’Anno della Fede è per noi “fucini” di Firenze certamente l’occasione per tornare ancora una volta alle radici della nostra fede personale, la quale però per noi non è affatto disgiunta dall’impegno nell’università e nel mondo.
Per questo, insieme agli altri gruppi FUCI della Toscana stiamo conducendo un percorso sul tema della nuova evangelizzazione:

  • abbiamo letto e discusso il Motu Proprio “Porta fidei” insieme a Mons. Benotto, Arcivescovo di Pisa;
  • ci siamo confrontati con don Davide Banzato, di Nuovi Orizzonti, su come annunciare in modo vivo Gesù alle persone;
  • torneremo alle radici del nostro impegno universitario dialogando con padre Michele Pischedda, assistente nazionale della FUCI.

Come gruppo di Firenze, abbiamo scelto di dedicare il prossimo semestre all’approfondimento della Storia d’Italia dal secondo dopoguerra ad oggi; ci ha portato a questa scelta il desiderio di comprendere meglio il nostro paese per poterci impegnare in modo sempre più consapevole, da cristiani, nella vita civile italiana.
Parallelamente, circa una volta al mese ci incontriamo col nostro assistente diocesano per un momento di formazione spirituale/teologica.

Pensiamo che la ricchezza della FUCI stia proprio in questa capacità di coniugare contemplazione e impegno nella cultura e nella politica!

Maria Benedetta Michelazzo
Toscana Oggi 11/2013 – L’Osservatore Toscano, pag. II

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: